SCHERMA SICILIANA

 

 

STORIA SCHERMA SICILIANA

 

 

LA STORIA IN BREVE DELLA DISCIPLINA:

La scherma del bastone e coltello e’ parte della tradizione culturale popolare siciliana sin dal 1200 d. C. quando tali armi furono usate durante i Vespri siciliani contro gli invasori angioini per scacciarli. Tale tecnica venne tramandata di padre in figlio ed, al massimo qualche allievo esterno preso a cuore da un anziano maestro, in scuole clandestine. Oggigiorno e’ stata codificata e’ trasformata da lungimiranti vecchi maestri in attivita’ sportiva e introdotta in enti di promozione sportiva affiliati al Coni. Primo sistema italiano di lotta portato in palestra, e’ stato seguito dalla s’intrumpa sarda, il coltello pugliese, il bastone genovese ecc., e’ ormai diffuso in tutta Italia, premiando gli sforzi fatti per preservarlo dall’oblìo a cui sembrava destinato. Si pratica con bastoni fatti artigianalmente dai maestri in legni di olivo selvatico, arancio amaro, pero selvatico e molti altri ancora; durante le esibizioni si veste l’abito tradizionale della tarantella